Cambi e ricambi

Come ogni anno ecco che arriva puntuale il momento del cambio di stagione, portando con se l’ansia di dover affrontare il via vai di abiti, pantaloni, scarpe, teli mare, costumi (serviranno?) ecc, ecc, al punto che sposto il momento fino al limite massimo consentito.

Quest’anno non ne ho proprio voglia, l’idea di cominciare a tirare giù scatole dall’armadio, spostare stampelle di roba estiva da una parte all’altra, per poi buttarne la metà pensando “ma perchè non l’ho buttato anno scorso alla fine dell’estate?”, mi sta creando un certo fastidio. Sto meditando di lasciare tutto com’è e continuare ad indossare solo le tute con cui ho già passato metà anno, magari non proprio quelle, ne comprerò qualcuna nuova e più estiva, mentre per il resto della famiglia “chi vuole i santi se li prega”, vecchio detto sempre molto efficace per far capire come debbono funzionare le cose, volete gli abiti estivi? fate da soli il cambio!

Non mi interessa nemmeno sapere di cosa dovrò fornire il mio armadio seguendo la moda, se il pantalone largo o quello stretto, la gonna lunga o corta, se le borse a secchiello o il bauletto, i sandali gioiello, gli infradito o le zeppe, o quale sarà il colore di tendenza, ma so che, “per forza o per forza”, sono di moda le mascherine. Ho l’impressione che quelle celestine o bianche che si vedevano ad inizio pandemia sono ormai démodé, ne stanno creando di ogni colore o fantasia, con disegni più o meno divertenti oppure personalizzate con tanto di logo. Diverranno, sicuramente, uno status e arriveremo a pensare “fammi vedere che mascherina indossi e ti dirò chi sei”, ci sarà anche qualcuno che, probabilmente, si inventerà la mascherina estate o inverno e mid season, così nel prossimo cambio di stagione dovremo includere anche la scatola dedicata a loro.

Poichè domani, sfidando gli elementi della natura (tenete vicini gli ombrelli), andrò a sistemare la mia chioma, ma sono costretta perchè somiglio sempre più ad un pastore bergamasco, approfitterò dell’uscita e passerò a comprare qualche tuta, per il resto fanculo al cambio di stagione e fanculo a tutto, mi dedicherò solo a scegliere la mascherina più adatta. Dovrà aiutarmi a continuare a tenere la bocca chiusa, perciò sarà in acciaio rinforzato, e a nascondere il disgusto che sto provando verso alcune situazioni che sto vedendo e vivendo e che mi stanno facendo passare anche la voglia di pensare a cosa indosserò questa estate … forse il mantello dell’invisibilità, dovrò chiedere aiuto ad Harry Potter.

Silence is the sleep that nourishes wisdom

6 pensieri riguardo “Cambi e ricambi”

  1. È una vita che non faccio il cambio stagionale . Ho pochi vestiti e di quelli ne uso meno della metà . Tre ante dell’armadio sono più che sufficienti per contenere le quattro stagioni . Le mascherine invece mi mancano. Se dovessero essere necessarie in inverno, le cercherò in tinta con guanti e sciarpe , per fare pendant. Comunque qui è previsto un netto peggioramento del meteo da sabato mezzogiorno ed io nel pomeriggio dovrei far fare dei lavori al tubista … non è che potresti rimandare il parrucco a lunedì ? 😁😁

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...