Parliamo di dieta … che noia, che barba

Dieta … questa sconosciuta, ovviamente, per chi non sa cosa siano i kg in più. Nel mio caso, invece, il leitmotiv della mia vita dai 30 anni in poi.
Ebbene si, dall’essere una taglia superfiga, la vita mi ha portato ad essere una taglia superfoca, vuoi le gravidanze, vuoi che sono una buona forchetta, vuoi che la vita va goduta anche a tavola e si vive una sola volta, vuoi che in pizzeria mangio la pizza, la mozzarella, il salamino, i pomodorini, l’olivetta, di scartare i bordi non se ne parla e caspita era buono anche il piatto, qualche chilo è arrivato e ha preso possesso della mia ex-esile figura. Comunque al di fuori dell’orario pasti e spuntini, faccio la dieta, che questo sia chiaro!

Ne ho seguite di diete nel corso degli anni: digiuno, mezzo digiuno, zona, punti, proteiche, iperproteiche, fame, le ho provate tutte e sapete? F U N Z I O N A N O se le faccio.

È giunto il momento di rimettermi a dieta, tra qualche mese avrò un evento importante (la famosa motivation), ma ho deciso di aspettare che “Irene la gnoma” organizzi il gruppo dei “Cicci anonimi” la sua idea mi è piaciuta molto, credo che in quel gruppo sarei a mio agio, sono molto reserved style e mantenere l’anonimato in questo aiuta. Nel frattempo, però, mi è saltata agli occhi una dieta che ho soprannominato la “dieta social”, non conosco il vero nome, ma ho capito che più posti sui social e più dimagrisci, almeno credo, ed ho capito anche che il marketing è l’anima del commercio, ma è la parte che mi interessa meno.

La sta facendo una tizia su fb, veramente non solo una, ne ho individuate diverse, ma la tizia in questione ha provato a contattarmi per coinvolgermi nella sua iniziativa, ho, gentilmente, declinato l’invito, non sono la persona adatta, ma sono curiosa, quindi si ho declinato, ma l’ho “seguita” … mannaggia a me e a quando l’ho fatto.

In cosa consiste la dieta social? Ve la illustro in base a ciò che ho intuito e carpito dal mio studio che mi ha confermato che no, non fa proprio per me …

Colazione (dieta social):
Pubblicazione, entro le 8 a.m., di un post energizzante su quanto sia bello svegliarsi presto e preparare la colazione per tutti (colazione preparata, possibilmente, a favore di telecamera, con la tizia in abbigliamento superfigo, la pancina dimagrita che si vede e non si vede, sorriso smagliante e il sole che la bacia in fronte)

Colazione (a casa mia): Drinnnn drinnn “Che succede? Che giorno è? Di che anno? Abbassate quella tapparella … shhh non parlate … odio quella svegliaaa!” con un occhio chiuso e uno aperto vado e preparo la colazione, sonnecchiando nell’attesa del caffè.

E già qui non ci siamo …

Proseguo

Pranzo (dieta social):

Di nuovo post favoloso mentre la tizia è intenta a cucinare il pranzo, anche questo corredato da video in cui balla spadellando, sorriso smagliante, fiori freschi in secondo piano, musica pop e felicità che sprizza da tutti i pixel.

E il pranzo è servito

Bè non vi intriga?

Pranzo (a casa mia):
Quello che offre il frigo opportunamente mescolato, condito e cucinato tra la stiratura di un camicia, il rifacimento dei letti, la pulizia dei bagni … ca@@ si brucia tutto, corsa ad ostacoli in cucina tra cane e aspirapolvere, a salvare il salvabile …

Boniii!

Cena (dieta social) … è uscita la casella torna indietro al pranzo e rileggi tutto sostituendo la parola “pranzo” con “cena”.

Cena (a casa mia) idem a sopra, non sarà di nuovo amatriciana, ma qualcosa di pari soddisfazione per il palato, a casa son golosi che ci posso fare? Mi adeguo!

Ovviamente nell’arco della giornata ci sono gli spuntini, anche quelli debitamente documentati su fb. E l’ora della ginnastica? non può mancare. E tutti i salti, balli e giochi con marito e bimbi documentati con video fantastici di felicità, amore, allegria? Nemmeno quelli.

Tutti questi post di felicità ormai scandiscono il ritmo della mia giornata, oppure i miei accessi al social, oppure sono talmente tanti che ogni volta che entro ce n’è uno pronto ad attendermi … un pò tutto forse.

Ma il mio post preferito è quello che arriva la sera dopo cena con il silenzio e le luci soffuse per godere al meglio il momento … di solito inizia così “anche stasera sento una leggera stanchezza …” a cui segue foto della tizia leggermente stanca ed io, che tutto il giorno sono stata invidiosa di tanta energia nello spendersi a convincermi che la sua dieta funzioni … mi faccio carico della sua stanchezza e penso “ohhhh poverina è umana anche lei …. su su vai a riposare” uhm … veramente è quello che vorrei pensare, in realtà “Caspiterina sei stanca si! È tutto il giorno che balli, salti, spadelli, chatti, risalti, sorridi, ti tuffi, ti metti in posa, in controposa, solo io debbo arrivare al dopo cena in coma? Ecchecavolo!”

Ma al di là delle chiacchiere, dei post su fb, al di là di tutto contano i risultati e una cosa non mi è chiara, se è ormai un mese che “seguo” la dieta social, perchè non ho perso nemmeno un etto?

Dieta social
Dieta a casa mia

Le cose più belle della vita o sono immorali o sono illegali o fanno ingrassare.
(George Bernard Shaw)

immagini prese in prestito dal web

8 pensieri riguardo “Parliamo di dieta … che noia, che barba”

  1. E io che credevo che la dieta social derivasse dal mal di stomaco che ti viene quando li apri!
    No, non ce la posso fare. Foto qua, foto là, tutto bello trallallà… palate di finzione!
    Preferisco la mia vita disordinata e la mia dieta un giorno sì e l’altro quasi. Preferisco i Ciccioni Anonimi!

    Non scherziamo… dobbiamo fondarla davvero! Ma come la organizziamo?

    Piace a 1 persona

  2. Metto nei commenti un’altra visione della dieta social, mandatami tramite WhatsApp da una mia amica che ha letto l’articolo, mi ha fatto tanto ridere, perchè conoscendola so che è la dieta che sta seguendo:
    A mio parere la dieta dei social è quella di stare sempre seduta sulla sedia e chattare tutto il giorno, così non ti alzi nemmeno per mangiare e qualche ora di pausa è quella per vedere le telenovele, così ti appiccichi al letto e, onde evitare di perderti una scena, non ti alzi nemmeno per la merenda, si può anche fare esercizio fisico sul letto così passa la tua giornata e non hai mai aperto il frigo.

    Piace a 1 persona

  3. Ehi e io ci sono anche io eh … 😁😁😁😁😁😁😁😁 i cicci anonimi ne piassss , almeno quanto la carbonara !

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...