Il signor Precisetti

“Il mondo è un certo numero di tenere imprecisioni” Jorge Louis Borge

Il signor Precisetti vive ormai da tanti anni in una grande famiglia i cui membri hanno imparato a volergli bene, gli è costato qualche sforzo farlo, ma ce l’hanno fatta, fino al punto che senza di lui non riescono più a dare un senso alla loro vita.

È un uomo molto intelligente, forse troppo ed anche preparato, fa il Professore.
E’ la classica persona che ama precisare sempre ciò che dice lui e ciò che dicono gli altri, oppure chiedere precisazioni altri altri su ciò che stanno dicendo ed, inoltre, le sue precisazioni sono giuste a prescindere, a quelle degli altri, se non le boccia subito, al massimo, concede il beneficio del dubbio.

È un personaggio un pò tosto, perchè con lui un discorso no sense non può mai essere fatto, quei bei discorsi che non sai da cosa hanno inizio e dove andranno a finire, che dicono tutto e il contrario di tutto e che ti portano anche a fare tante risate, niente con lui non attecchiscono, ti riporta subito all’ordine.

Dialogare con lui è, ogni volta, come discutere una tesi di laurea, occorre citare le fonti, portare tutte le tesi e la documentazione esistenti che hai raccolto a supporto di ciò che stai dicendo, anche se parli del tempo, minino devi citare la fonte meteo, non può bastare che lo hai dedotto dalle tue sensazioni, tutto ciò uno stress non indifferente.

Voli pindarici? Sia mai!

Sogni impossibili? Banditi, consentiti solo quelli che hanno un 100% di possibilità di realizzazione, ovviamente non sono più sogni, ma progetti in via di esecuzione, lui considera sognare tempo perso e non educativo.

Sarò un capricorno atipico, con la testa tra le nuvole e i piedi piantati a terra, ma io amo sognare e adoro il “no sense” quindi immaginate quanto posso andare d’accordo con il Sig. Precisetti.

Quando ho occasione di incontrarlo, chiacchieriamo a lungo, rispettando sempre le sue regole: argomenti e argomentazioni sensate, linguaggio corretto, se sbagli un congiutivo alza il cartellino rosso, giallo se l’accento dialettale diventa troppo pronunciato, nel caso devi riavvolgere il nastro e ripetere tutto dall’inizio. Un minimo di credibilità, dopo svariati cartellini, con lui sono riuscita ad averla, non mi reputa totalmente idiota e, per me, è già una conquista.

Ultimamente, specialmente parlando di coronavirus, l’ho trovato davvero esagerato con le sue precisazioni, al punto che ho deciso di dichiarargli guerra, ma lui non lo sa, anzi non l’ha ancora capito, perchè è talmente preciso e talmente incapace di rilassarsi un pò, che ogni volta che gli mando qualche stupidata non si chiede se lo faccio di proposito o no e, anzichè farsi una risata, si preoccupa di iniziare subito una ricerca per inviarmi tutte le tesi che dimostrino che è una stupidata.

Ovviamente non deve essere una stupida totalmente stupida, deve far venire un minimo di dubbio che sia vera, così che lui possa pensare che io la considero vera.

Perciò, ogni giorno come me ne capita una o trovo una notizia curiosa gliela giro via WhatsApp e lui subito mi chiede tesi a supporto e se ho controllato le fonti, rispondo “non saprei” e do il via alla sua ricerca. Dopodiché, soddisfatta, mi concedo qualche sogno ad occhi aperti, perdendo così il mio tempo, mentre lui perde il suo a cercare precisazioni per me … chissà che prima o poi non arrivi a capire che la vita e le persone possono essere accettate anche con un pò più di leggerezza?



P.S.: oggi il signor Precisetti ha fatto l’ennesima precisazione che ha precisamente dato il via al mio articolo con cui tengo a precisare la sua precisione 🤪

#quannocevòcevò

altrimenti tradotto …

7 pensieri riguardo “Il signor Precisetti”

    1. Gli voglio un gran bene credimi, ma ogni tanto mi fa saltare i nervi e facciamo delle belle litigate, oggi non ho resistito e l’ho messo per iscritto, magari un giorno glielo farò anche leggere … ma poi mi chiederà le fonti, le prove … meglio di no 😁

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...