Viva la libertà

25 aprile 2020, dopo 45 giorni di prigionia ho finalmente ottenuto la semi-libertà e lunedì rientrerò al lavoro anche se solo part-time.

In questo periodo di reclusione ho seguito alla lettera il DPCM, uscendo di casa solo tre volte per fare la spesa (più altre novanta, ma di pochi minuti ciascuna, per necessità giornaliere di vitale importanza).

Giuseppe Conte, sarai orgoglioso di me! Non pretendo di certo la medaglia ma almeno che mi si riconoscano i meriti tramite il versamento della cassa integrazione. Grazie ! 😁

In questo lasso di tempo ho imparato a conoscermi meglio ed ho capito che le faccende di casa non fanno per me. Avrei potuto svuotare armadietti e cassetti, riordinare e gettare quanto accumulato negli ultimi trent’anni e invece ho preferito trascorrere ore ed ore in cucina, impastando, creando, sperimentando .

C’è molta più soddisfazione nella preparazione di una pizza con farina di ceci lievitata 20 ore e guarnita con salame piccante, olive taggiasche e gorgonzola che nello spolverare la bomboniera di mio cugino … anche perché io di cugini maschi non ne ho , di chi ca@@o sarà quella bomboniera ? Boh !

Menzione d’onore va ai miei figli, che per fortuna non hanno preso da me. In un mese e mezzo hanno rivoluzionato casa garage e cortile, portando alla luce reperti archeologici che neppure ricordo da dove provengono . Il dilemma su cosa gettare e cosa conservare fino alla prossima pandemia è stato presto risolto “mamma, se neppure sapevi d’averlo, che senso ha conservarlo ?”.

Domanda ineccepibile che non necessita di risposta .

Devo ammettere che mi sento più leggera, come se molti di quei reperti invece di essere in casa fossero stati per anni sulle mie spalle .

Ora non mi resta che ripagare la mia tribù , con una superpizza of course.

Fare ciò che ami è libertà. Amare ciò che fai è felicità.
(Anonimo)

4 pensieri riguardo “Viva la libertà”

    1. Ho voglia di riprendere in mano la mia vita . Stare a casa è stato piacevole, lo ammetto, ma non fa per me. Amo ritagliarmi degli spazi tutti miei, ma per apprezzarli in pieno devono essere per l’appunto dei “ritagli” e non la quotidianità.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...