Home

  • Una giornata di ordinaria follia.
     “Beh? Che voleva quella? ““Cazzo ne so, si sarà sbagliata! ““Sì, certo come no? e  s’è sbagliata pure con la targa…come s’è sbagliato quello di Firenze … e poi che hai fatto, gliel’hai data la cassetta?” – “Per forza, quella stronza stava chiamando la pula, sì ma se domani non me la riporta vado a casa… Continua a leggere Una giornata di ordinaria follia.
  • Legittima Difesa
    La voce ferma e possente del giudice Watson squarciò l’aria, la tensione nell’aula del tribunale salì alle stelle. “Sono stati  trovati tre cadaveri, tutti appartenenti al medesimo nucleo familiare. Sappiamo che è stato Lei.  Cos’ha da dire a sua discolpa?” John Smith si rannicchiò sulla seggiola lo sguardo vacuo perso nell’aria, il giudice fissò l’omuncolo… Continua a leggere Legittima Difesa
  • 4 sfumature di rosso
    Convinti di essersi lasciati alle spalle il peggio, Lombardia Calabria Valle D’Aosta e Piemonte erano pronti a godersi una vita intensa di divertimenti e lussuria, quando un bel giorno il bel faccino di Conte proclamò l’ennesimo dpcm e nulla fu più come prima. Al grido di “non potete toglierci l’attività fisica quotidiana”, le strade si… Continua a leggere 4 sfumature di rosso
  • L’uovo centenario
    “Azzzz, sono scadute da dieci giorni . Ed ora come faccio con la frittata? “ Keep Calm and don’t worry, cosa volete che siano dieci miseri giorni confronto all’eternità ? (Non esageriamo , cent’anni sono già più che sufficienti). Non so se raccapricci di più la foto del prodotto finito o il procedimento , anche… Continua a leggere L’uovo centenario
  • L’estasi
    La sua mano si posò lentamente sul suo corpo longilineo e lei non oppose resistenza, avevano deciso di affrontare insieme le sue paure dettate più dall’apparire che dall’essere. Si guardarono per un lungo istante, ”aiutami”, le disse stringendola con foga. Le sue mani la avvolsero, avvertí’ la sua freddezza ma sapeva che se avesse insistito… Continua a leggere L’estasi
  • Il Ruffy-ano
    Eh lo so, sto latitando da parecchio. Potrei arrancare scuse su scuse, il caldo, il freddo, la stanchezza, il lavoro, le preoccupazioni, le cavallette . Ma la verità è che sono stata rapita da “illo”. “Illo” è l’uomo che tutte noi vorremmo avere al nostro fianco . Forte come Rocky, bello come zio Fester, intrigante… Continua a leggere Il Ruffy-ano